Cosa allevo -> Araucana col. selvatica


I - Generalità Origine: Scoperta nel XIX secolo in Cile fra gli indiani Araucana.
Aspetto Generale : Pollo di tipo comune, robusto e resistente, senza coda, con leggera affinità al tipo combattente. Il corpo, visto di fianco, deve essere ovale.
Le caratteristiche principali sono i ciuffi auricolari ai lati della testa o i favoriti, o ambedue. Depone uova di colore turchese.
Dove avrà avuto origine un pollo così strano: senza coda, con penne agli orecchi e che fa uova blu?
L'Araucana è la IX Regione del Cile. Qui vive una numerosa popolazione autoctona: la Mapuche, con una propria lingua, Mapudungum - che è tra l'altro la più parlata in Cile -; è questa la regione che ha dato origine alla gallina dalle uova blu. Quella che noi oggi conosciamo come Araucana non è la vera razza autoctona della popolazione Mapuche, ma il prodotto di incroci effettuati nel tempo. Nella regione Araucana erano allevate due tipologie di polli: la "Collonca" (che significa 'tronco mozzo') era un piccolo pollo con una piccola cresta, senza coda e che deponeva uova blu; la "Quetro" era invece una razza conosciuta per avere un canto molto particolare, sgraziato, e dotata di ciuffi auricolari, cresta a pisello e coda normalmente sviluppata; le uova erano però brune. Col tempo, le due razze furono incrociate creando polli con caratteristiche comuni, chiamati "Collonca de Aretes" (Collonca con i ciuffi alle orecchie), ma questi soggetti erano molto rari e non furono solo loro a dare origine al nostro pollo. Fu il Dr. Rueben Bustos, un esperto di polli cileno, che selezionò, con un lavoro durato molti anni, una linea partendo da questi ibridi. Nel 1914 la ufficializzò, dandone la descrizione: soggetti anuri, con ciuffi auricolari, piccola cresta semplice, occhi rossi, tarsi senza piume e deposizione di uova blu. Nel 1921 il professor Salvador Castello, esperto spagnolo e direttore della "Reale Scuola Avicola Di Spagna" di Barcellona, presentò questi polli, suffragati da materiale fotografico, al primo Congresso Mondiale dell'Aia (NL), definendoli polli autoctoni dell'Araucana, e chiamandoli "Gallus Inauris" Il nome latino, che vuol dire 'gallo con i ciuffi auricolari', fu accettato dal Congresso come ufficiale. In seguito, la sua storia creò un po' di confusione, in quanto quello che Castello aveva presentato come una razza autoctona era invece il frutto del lavoro di selezione del Dr. Bustos.

Caratteristiche del gallo


Tronco: ben arrotondato, tenuto leggermente rilevato
Collo: di media lunghezza; con lanceolate della mantellina larghe
Dorso: abbastanza lungo
Spalle: larghe
Ali: ben aderenti; orizzontali; non devono oltrepassare il tronco
Sella: riccamente impiumata
Coda: assente
Petto: largo; leggermente arrotondato
Addome: ben sviluppato
Testa: abbastanza larga
Faccia: rossa; nerastra nelle colorazioni Nera e Nera a Mantellina Dorata
Cresta: cresta a pisello irregolare; ferma; non deve riposare con la parte posteriore sulla nuca
Bargigli: poco sviluppati; assenti nei soggetti barbuti
Orecchioni: rossi; qualche traccia biancastra ammessa
Occhi: vivi; colore secondo le varietà
Becco: possente; leggermente ricurvo
Barba: a) con ciuffi auricolari. I ciuffi sono impiantati da ogni lato della testa su una caruncola di pelle (ciuffi possibilmente uniformi nella taglia e nella posizione: verso l'alto, il basso, all'indietro o in avanti)
b) con favoriti sviluppati. La barba (a cravatta) deve essere piena senza diventare una barba da cappuccino
c) con ciuffi auricolari e barba.
Gambe: possenti; abbastanza visibili
Tarsi: di lunghezza media; lisci; fini; colore a seconda delle varietà
Dita: ben allargate
Piumaggio: ben incollato al corpo, ammesso più soffice nelle varietà blu

Caratteristiche della gallina


Identica al gallo a parte le differenze legate al sesso. Posizione del corpo più orizzontale

Difetti gravi delle caratteristiche:


Taglia esagerata; figura grossa o angolosa; dorso corto, fortemente inclinato; estremità del corpo troppo stretta o appuntita; cresta a pisello vacillante; barba da cappuccino o criniera fortemente sviluppata; ciuffi auricolari sviluppati da un solo lato; assenza delle caruncole di carne; vertebre caudali completamente sviluppate; colore diverso dal bluastro nel giudizio delle uova.

Colorazione selvatica

Gallo: testa, mantellina e sella rosso/bruno con fiamme nere. Spalle, copritrici delle ali e dorso rosso/bruno scuro. Remiganti primarie nere, con orlatura bruna sulla parte esterna. Remiganti secondarie con barbe interne nere; barbe esterne brune che formano il triangolo dell'ala. Fasce dell'ala nere; petto, addome e gambe nere.
Gallina: testa e piumaggio del collo bruno dorato con fiamme nere. Petto salmone. Piumaggio del mantello bruno con pepatura nera, rachide bruno chiaro e orlatura nerastra più o meno marcata. Gambe grigio/bruno. Addome grigio/nero. Tarsi verde salice. Iride di colore rosso/aranciato.

foto_araucana